Inosservanza dei provvedimenti del Giudice: concorso del coniuge separato sul reato commesso dall'altro coniuge

Tribunale di Foggia, 18 marzo 2005 n. 453, imp. C.G.

Per il reato di mancata esecuzione dolosa di un provvedimento del giudice è responsabile in concorso con l’agente, colui che, trovandosi in una particolare “posizione di garanzia” rispetto all’esecuzione degli obblighi dettati dal provvedimento giudiziale, anche con un comportamento omissivo, ne consenta una continuativa elusione. (Nella fattispecie si è ritenuta responsabile ex art. 110 una madre che nulla ha fatto per evitare che venisse eluso il provvedimento dettato dal Tribunale dei minorenni, che disponeva l’allontanamento del padre dei minori e il divieto di incontro per lo stesso della prole senza specifica autorizzazione).