L'Avv. Michele Vaira a Orlando al meeting 2015 dell'AAFS

-->
L’Avv. Michele Vaira ha partecipato al 65° Meeting dell’American Academy of Forensic Sciences, del quale è membro effettivo, unico avvocato italiano.
L’Accademia, che conta circa tremila membri provenienti da oltre 30 paesi, riunisce i maggiori esperti di scienze forensi, nelle discipline della medicina legale, archeologia forense, criminalistica, ingegneria, genetica, giurisprudenza.
Nell’ambito di quest’ultimo settore, l’Avv. Vaira, per il terzo anno consecutivo, è stato scelto come relatore, ed ha illustrato, in ottica comparatistica con gli Stati Uniti, la disciplina degli accertamenti tecnici non ripetibili nell’ordinamento italiano.

« È sempre motivo di soddisfazione rappresentare, da italiano, la mia professione in un contesto, come quelle dell’Academy, così prestigioso. Mentre l’anno scorso, a Seattle (città della Knox ed in sua presenza), ho dovuto cercare di spiegare il processo a carico della giovane americana e di Raffaele Sollecito, sul quale i colleghi americani manifestavano più di qualche (giustificata) perplessità – per loro sono inconcepibili ulteriori gradi di giudizio dopo un’assoluzione – quest’anno ho potuto, con orgoglio, “vantare” uno strumento processuale italiano – sconosciuto negli USA - che offre particolari garanzie all’indagato durante la fase delle indagini.
Un argomento che ha avuto molto effetto sui Giudici americani presenti in sala, e che negli USA sono il vero “diritto vivente”».




l'Attacco 24 febbraio 2015

Gazzetta del Mezzogiorno 3 marzo 2015

Comments

L'Avv. Michele Vaira a Seattle al meeting 2014 dell'AAFS - relazione sul caso Amanda Knox

L'Avv. Michele Vaira, dal 17 al 22 febbraio 2014, è stato in trasferta a Seattle per partecipare al meeting annuale dell’American Academy of Forensic Sciences, della quale è membro permanente.
Insieme al Gen. Luciano Garofano, ha svolto una relazione dal titolo: “The Amanda Knox case: a new scenario after the Supreme Court Verdict”, aggiornando l'Accademia sull'evoluzione del procedimento in Italia.
Un abstract dell’intervento è stato pubblicato nella prestigiosa raccolta 2014 dell’AAFS.


AAFSHeader





GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 26 febbraio 2014

Comments

L'Avv. Michele Vaira a Washington al meeting 2013 dell'AAFS - relazione sul caso Amanda Knox

L'Avv. Michele Vaira, dal 18 al 23 febbraio 2013, è stato in trasferta a Washington per partecipare al meeting annuale dell’American Academy of Forensic Sciences, della quale è membro permanente.
Insieme al Gen. Luciano Garofano, ha svolto una relazione dal titolo: “The Amanda Knox case: scientific investigation and criminal trial in Italy”, affrontando dinanzi ad avvocati, giudici e scienziati (soprattutto americani) una questione di grande attualità e interesse.
Un abstract dell’intervento è stato pubblicato nella prestigiosa raccolta 2013 dell’AAFS.
L’avv. Michele Vaira ha dichiarato alla Gazzetta del Mezzogiorno:
« È stato un grande onore (oltre che una grande responsabilità) rappresentare il mio paese e, soprattutto, parlare del nostro sistema giudiziario. Non ho avuto difficoltà ad affermare che il sistema giudiziario italiano, paragonato a quello statunitense, sia di gran lunga più garantista, grazie all'assenza di giurie interamente popolari e all'obbligo di motivazione dei provvedimenti.
Purtroppo, nelle conclusioni del mio lavoro, ho dovuto constatare e ammettere che, dal punto di vista dell'accreditamento e della scelta dei consulenti scientifici, siamo lontani anni luce dalla realtà americana»

Capitol Hill
AAFSHeader
DSC00035
IMG_4097
IMG_4105

Presentazione per Gazzetta 2

ABSTRACT

1

2
GDM 24 febbraio 2013

GDM Meeting AAFS Washington 24gen13

Comments

Convegno "Expert Witness Testimony"

L’Avv. Michele Vaira ha introdotto e moderato il convegno “Expert Witness Testimony”, svoltosi a Foggia, presso la Corte di Assise.
Hanno partecipato, quali relatori, l’Hon. Joseph Maltese, della Corte Suprema di New York, il Gen. Luciano Garofano, Presidente dell’AcISF, l’Avv. Francesco De Minicis, della Giunta dell’UCPI, e il Dott. Francesco Bonito, magistrato di Cassazione.
Hanno partecipato, alla tavola rotonda svoltasi nel pomeriggio, il Prof. Sergio Lorusso, Ordinario di Diritto Processuale Penale all’Università di Foggia, il Dott. Antonio Palumbo, Presidente della Sezione Penale del Tribunale di Foggia, la Dott.ssa Rita Curci, Giudice coordinatore dell’Ufficio GIP di Foggia, il Dott. Ludovico Vaccaro, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Larino, il Dott. Antonio Laronga, Sostituto Procuratore della Repubblica di Foggia e l’Avv. Gianluca Ursitti, presidente della Camera Penale di Foggia.


Manifesto per video


VIDEO
Comments