Pena ridotta in appello a Miggiano - scarcerato

Dopo 18 mesi di reclusione, Salvatore Miggiano, l'allenatore di calcio accusato di aver abusato di due ragazzini, è stato rimesso in liberto.
La decisione della Corte di Appello consegue alla sensibile riduzione di pena ottenuta a seguito dell'impugnazione presentata dagli Avvocati Michele Vaira e Antonio Manzi.
A fronte della richiesta del Procuratore Generale di confermare la pena di sei anni di reclusione, la Corte ha rideterminato in due anni e quattro mesi di reclusione il trattamento sanzionatorio del giovane foggia.
L'appello della difesa, incentrato su profili di qualificazione giuridica del fatto e delle aggravanti, è stato integralmente accolto.

Gazzetta del Mezzogiorno 14 luglio 2014



Gazzetta del Mezzogiorno 8 giugno 2014

Comments

Pena ridotta al minimo per Miggiano in appello

La Corte di Appello di Bari ha ridotto da 6 anni a 2 anni e 4 mesi la pena inflitta a Salvatore Miggiano, il giovane allenatore di calcio condannato per violenza sessuale a carico di minorenni.
L'Avv. Michele Vaira ha manifestato compiacimento per la decisione della Corte distrettuale: «In primo grado abbiamo puntato la nostra difesa sul profilo umano e il comportamento processuale dell'imputato, ottenendo un risultato comunque soddisfacente. In appello ci siamo concentrati sugli aspetti tecnici della sentenza, che difettava nella parte in cui ha ritenuto sussistente l'aggravante dell'ingente quantità di materiale pedopornografico. L'esito ci soddisfa completamente, non impugneremo ulteriormente la decisione».
Salvatore Miggiano ha trascorso, in tutto, poco più di due mesi in carcere. Considerata la buona condotta, la pena sarà completamente espiata fra pochi mesi.

GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO 8 giugno 2014

Comments