RIstrutturazione Teatro Giordano: tutti prosciolti


Il GUP del tribunale di Foggia, Carmen Corvino, ha prosciolto in udienza preliminare i titolari della Ra.Co. e altri pubblici funzionari dall'accusa di truffa aggravata e frode in pubbliche forniture per la vicenda, dal notevole clamore mediatico, relativa alla ristrutturazione del Teatro "U. Giordano" di Foggia.
La sentenza giunge al termine di un'articolata fase processuale, durata circa due anni, in cui il giudice ha disposto, ai sensi dell'art. 422 c.p.p., una perizia tecnica redatta dall'Ing. Francesco Paolo Padalino.

L'Avv. Michele Vaira, difensore del legale rappresentante della ditta, ha espresso soddisfazione per l'esito processuale:
«Diamo atto al Giudice di aver preso una decisione giusta e, in un certo senso, coraggiosa. Dapprima affidando a un perito di riconosciuta indipendenza e onestà intellettuale l’incarico di verificare, dal vivo e non sulle carte, l’esatto adempi- mento degli obblighi contrattuali; successivamente, di riconoscere l’inutilità del dibattimento, evitando ai miei clienti, oltre al danno, anche la beffa di subire un lungo processo.
Abbiamo atteso pazientemente questo momento, collaborando lealmente con l’Autorità Giudiziaria per l’accertamento della verità. La nostra fiducia è stata ben riposta».

Gazzetta del Mezzogiorno 14 dicembre 2017
  
l'Attacco 14 dicembre 2017










-->
-->
Comments