Dissequestrata la Tuboplast

Il Tribunale di Manfredonia ha disposto il dissequestro della Tuboplast, industria ricadente nel "Contratto d'Area" di Manfredonia.
L'opificio era stato sequestrato nell'ambito del processo penale instaurato a carico dei legali rappresentanti, accusati di truffa ai danni dello Stato; il sequestro era finalizzato alla successiva confisca.
Il legale della Tuboplast, Avv. Michele Vaira, ha illustrato al Giudice, dott. Gianfranco Placentino, le ragioni che propendevano per la restituzione dell'azienda al curatore fallimentare, dott. Lorenzo Frattarolo.
Le osservazioni difensive sono state integralmente recepite dal Giudice, che ha emesso il 4 dicembre 2012 l'ordinanza di dissequestro.
In tal modo, la curatela potrà esercitare adeguatamente il suo ruolo di tutela dei creditori (tra cui, in particolare, lo Stato), con una efficace manutenzione dell'intero opificio, che potrà essere rilevato da eventuali imprenditori interessati, in tempi estremamente più brevi rispetto alla procedura prevista in caso di confisca (ossia oltre dieci anni).
Ciò potrebbe costituire una opportunità lavorativa per numerosi operai della zona.

GAZZETTA DEL MEZZOGIORNO
7 gennaio 2012


GdM 7gen12 dissequestro Tuboplast
Comments